GRANAPADANO_manchette_SX

Nord Est Sanità ON-LINE

manchette

Home Sanità Sla, nuova terapia al via all'Angelo

Sanità

Sla, nuova terapia al via all'Angelo

ospedaleL'ospedale di Mestre userà l'eritropoietina per contrastare la malattiaSi chiama eritropoietina (Epo) ed è nota alle cronache per l'uso dopante in ambito sportivo, ma i suoi effetti benefici sono in via di sperimentazione all'Ospedale dell'Angelo di Mestre per contrastare la sclerosi laterale amiotrofica (SLA), la micidiale patologia neurodegenerativa del sistema nervoso che in Italia affligge circa 4mila malati.

I pazienti nella provincia veneziana sono 39, di cui 22 sono in cura all’Angelo. Complessiivamente 21 sono i centri italiani autorizzati alla sperimentazione, Mestre e Padova sono gli unici due del Veneto. La sperimentazione, avviata presso la Neurologia dell’ospedale dell’Angelo, è guidata dal primario Rocco Quatrale in collaborazione con il Servizio di farmacia ospedaliera e il Laboratorio analisi. “Si apre una nuova fase nella lotta a questa tremenda malattia – spiegano i neurologi dell’ospedale mestrino – che devasta il corpo, paralizzandolo progressivamente, senza tuttavia intaccare le funzioni cerebrali superiori e lasciando quindi intatte l’intelligenza e la memoria. Fino alla fine, i malati sono lucidi e hanno coscienza di sé. Purtroppo ad oggi non esistono farmaci per guarire dalla SLA ma solo per rallentarla'. La sperimentazione che viene effettuata a Mestre ha le modalità di uno studio clinico in “doppio cieco”: metà dei pazienti arruolati sarà trattata con cadenza quindicinale con l’Epo e l’altra metà con un placebo, tutti sotto stretto controllo medico e laboratoristico. Anche i neurologi dell’Angelo non sapranno quali sono i pazienti trattati con eritropoietina. I pazienti con SLA che parteciperanno allo studio sono per ora cinque, ma il loro numero potrebbe aumentare nel corso della sperimentazione. La selezione dei pazienti è riservata ai casi iniziali di malattia e l’arruolamento contempla il limite temporale tassativo di 18 mesi dalla data della diagnosi. I pazienti candidati saranno valutati scrupolosamente con un preliminare check-up clinico.

Paola Vescovi

Copyright © 2010-2013 - Nordestnet Srl, P.I. 03538580287 - All Rights Reserved - Note legali | Powered by TEAMprogetti | CSS Valido! Valid XHTML 1.0 Transitional