Sanità
Typography
luca_coletto L'assessore regionale alla Sanità esprime il suo parere “Le farmacie e i laboratori di analisi sono e rimangono due cose diverse. Non comprendo tutto questo rumore, come al solito, fatto per nulla”. L’assessore regionale alla Sanità Luca Coletto entra nel merito della bagarre nata a causa di un decreto ministeriale del dicembre scorso che permette alle farmacie, una volta recepito dalla Regione Veneto, di erogare prestazioni simili a quelle dei laboratori di analisi e di qualche centro di riabilitazione.
Una novità assoluta che rischierebbe però, secondo qualche ben informato, di far vacillare gli equilibri della sanità veneta, soprattutto quella parte rappresentata dal mondo dei privati convenzionati. E proprio loro, cioè i privati, rappresentati in gran parte da FederAnisap, recentemente hanno fatto ricorso al Tar del Lazio contro il Ministero della Salute per sospendere quel decreto che “non si muove a garanzia dei cittadini”. “La disposizione ministeriale deve essere colta come un’opportunità – dice Coletto - e non come pretesto di scontro. Stiamo infatti parlando di cose diverse. Nel caso delle farmacie, infatti, si tratta di esami di autocontrollo che un cittadino può decidere di effettuare in qualsiasi momento, ma a pagamento. Quindi parliamo di prestazioni che non prevedono il ticket, cioè non sono convenzionate, come invece lo prevedono gli esami effettuati nei laboratori di analisi o le prestazioni fisioterapiche svolte nei centri privati accreditati. Pertanto, chi mi spiega dove nasce il problema?” Quindi, per l’assessore, il decreto ministeriale “non può danneggiare in alcun modo le realtà private convenzionate” che, anzi, potrebbero forse pensare di mettersi in filiera con le farmacie. Prima che il decreto diventi operativo deve passare comunque in Consiglio regionale e andare in V Commissione. Visto l’elenco delle priorità snocciolate dall’assessore Coletto (“Abbiamo molta carne al fuoco, tra cui il Piano socio sanitario”), non accadrà domani.

Ines Brentan

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x