Sanità
Typography

Alberto_POLOLa nomina avvenuta nei giorni scorsi

Il dottor Alberto Polo, 55 anni, è il nuovo Direttore dell'Unità complessa di Neurologia dell'Azienda ULSS 21 di Legnago. Laureato in Medicina e Chirurgia all'Università degli Studi di Verona e specializzato in Neurologia nella stessa Università, dal 1989 al 2001 ha esercitato l'attività di Medico Specialista in Neurologia all'interno del Dipartimento di Scienza Neurologiche e della Visione nel Policlinico GB Rossi di Verona in qualità di Corresponsabile del Servizio di Neurofisiopatologia aggregato alla Clinica Neurologica.

Dal 1992 ha fatto parte in qualità di esperto di Elettroencefalografia, della commissione per l'accertamento e diagnosi di morte cerebrale nel programma trapianti. Ha prestato servizio come consulente Neurologo presso la Riabilitazione Ortopedica dell'Ospedale di Valeggio sul Mincio, aggregata alla Clinica Ortopedica, per determinare le implicazioni neurologiche di patologie scheletriche nell'età evolutiva e per seguire pazienti sottoposti ad allungamento degli arti sia da un punto di vista clinico che neurofisiologico. Il dottor Polo ha svolto una intensa attività di docenza nelle materie di Neuropatologia, Neurofisiologia Clinica e tecniche correlate per i corsi di Specializzazione della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Verona e nel Corso annuale teorico-pratico di Cultura in elettromiografia e Neurofisiologia Clinica dallo stesso co-organizzato nell'ambito del Programma Europeo alla Cultura in collaborazione con l'Universtà di Ferrara. Nel 2001 ha ricevuto l'incarico di Direttore di Struttura Operativa Complessa di neurologia presso l'ASL 14 Chioggia, presso il presidio ospedaliero di Piove di Sacco. Il dott Polo proviene dall'ULSS 17 di Este, dove ha svolto presso il presidio ospedaliero di Monselice l'attività di Direttore di Struttura Complessa di Neurologia; in questo periodo ha contribuito a validare ed applicare nell'ambito dell'area vasta Padova, il percorso diagnosticoterapautico dell'ictus in fase cauta con attivazione dell' Unità Ictus di I° livello per il trattamento rombolitico sistemico nei pazienti con stroke ischemico entro le prime tre ore.

Giacomo Piran

Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x